Goethe come "Herme"
Deutsch
English
Français
Italiano

GOETHE COME "HERME"

Su Goethe e le sue donne tanti libri sono stati scritti, tesi scritti, film prodotti. Generazioni di lettori collezionato il cervello per il suo rapporto con Charlotte von Stein. (Che l'ha fatto o non l'ha fatto?) O era forse la Duchessa Anna Amalia? Che cosa lo fermò a Christiane Vulpius, che non ha mai professato? Era solo il suo sex appeal? E probabilmente non molto esperto.
Anche questa scultura Herme possibile non aggiungere risposte conclusive, ma almeno fa pensare.
Nell'antica Grecia, importanti personalità, filosofi, politici, artisti sono stati presentati come "Herme," che è una stele con un busto e un pene eretto. Il più massiccio del fallo, il più importante della persona. In origine era una rappresentazione del dio Hermes - da cui il nome. In ogni caso, si vede il fatto che gli antichi greci, a differenza di oggi, la nostra cultura, la natura cristiana, avevano un atteggiamento molto più libero alla sessualità. All'incrocio o lungo una linea di proprietà, tali sculture sono stati eretti. Alcuni erano lì semplicemente come un paletto. Negli incavi sui lati della scultura erano le barre trasversale inserita.
Sia che lo stesso Goethe si potrebbe identificare con un ritratto come Herme rimane aperta. Di certo era un grande ammiratore di antichità, anche se è alla fine della sua vita di nuovo per più cattolico - cristiana visione del mondo trasformato, come ha fatto anche alla fine del suo “Faust” esercitate. I 4 livelli della femmina prima dei leggendari "mysticus Coro" alla fine del Faust II, parlano un linguaggio molto chiaro comunque! Goethe, l'uomo delle signore nella propria moglie, anche nascosto agli occhi del pubblico, si trasforma improvvisamente la cosiddetta Vergine Maria. Un luogo comune, che è difficile per l'uomo moderno a capire. Il testo della fine di “Faust”: "Vergine, Madre, Regina, Dea", è stata scolpita sul erma in calligrafia di Goethe.
Sul lato destro della scultura che è uno schizzo della pianta originale, che si estende i suoi organi riproduttivi, fiorì verso il sole. Il ritratto è basato su una maschera dal vivo di Goethe, fatto 1807 all'età di 58 anni, dello scultore Karl Gottlieb Weißer. Goethe era per l'epoca un uomo molto grande, 1.76 metri. L'osservatore può, se monta sul piedistallo davanti alla Herme può affrontare il poeta sullo stesso livello.
Eppure, una nota finale per il cockring sul membro di Goethe. Ma questa lasciamo dire il vecchio consigliere segreto con sue parole proprie, alcune le sue poesie potrebbe anche essere umoristici divertente:

Gerne der Zeiten gedenk’ ich,

Da all meine Glieder gelenkig

Bis auf eins.

Die Zeiten kehren nie wieder,

Steif sind all meine Glieder

Bis auf eins.


Ai tempi felici penso volontieri,
Come articolato tutte le mie membra
Tranne uno.
I giorni non tornano mai più,
duro son' tutte le mie membra
Tranne uno.